Il Festival

IL PIU’ RIMANE DA FARE, PER QUESTO IL FUTURO È MERAVIGLIOSO!

Carissimi Appassionati, Turisti e Viaggiatori,

prima di presentarvi, a grandi linee, i contenuti di questa stagione concertistica estiva 2020, che, nonostante le tante difficoltà organizzative ed economiche frutto della pandemia da Covid19, crediamo sia, alla fine, comunque ricca e interessante, vorremmo condividere con Voi tutti delle brevi considerazioni sul passato, sul presente e sul futuro.

Il recente passato, a causa di tutto ciò che abbiamo vissuto come effetto diretto e indiretto della pandemia che ha colpito il mondo intero, ha visto tutti, nessuno escluso, protagonisti di una condizione di confusione e di smarrimento, sentimenti generati dalla paura e con essa legati a doppio filo.

È la paura il vero nemico dell’uomo! È la paura, dunque, la prima condizione emotiva da sconfiggere!

E come si può debellare una paura comune, se non attraverso la cura dello stare assieme e della condivisione? Quella cura, tanto cara al filosofo Massimo Recalcati, che genera coraggio e nuove prospettive per affrontare qualsiasi crisi, così come storicamente dimostrato.

Fatta questa premessa, osserviamo che proprio considerazioni come questa ci hanno spinto ad accettare coraggiosamente, come nuova sfida del presente, l’invito rivoltoci in questi ultimi, difficili, mesi da Voi, nostro amatissimo pubblico, e da alcuni dei nostri storici partner pubblici e privati, a organizzare e dirigere artisticamente eventi di qualità e a promuoverli attraverso i nostri standard comunicativi.

È nata, così, l’idea di un evento che ha in sé il senso dell’attesa e che vuol essere un trait d’union tra la “normalità” che ci siamo lasciati alle spalle e quella che ritroveremo, speriamo, nel nostro futuro più prossimo.

Ecco, allora, il titolo dell’evento: “…Waiting for PJF”, che con i suoi circa 40 concerti in programma tra luglio e settembre e il coinvolgimento di ben 22 località delle province di Cosenza, Catanzaro, Crotone e Reggio Calabria, vuol essere un vero e proprio network della “bellezza” e costituire una sorta di anteprima alla XIX edizione del Peperoncino Jazz Festival.

“…Waiting for PJF” è, dunque, il prologo al nostro futuro; un futuro che desideriamo “semplice” (nel senso non riduttivo del termine, ma da intendersi, piuttosto, come sinonimo di essenziale, vero, giusto) e che darà vita al “Peperoncino Jazz Festival” vero e proprio, che si terrà nell’accogliente centro storico di Cetraro dal 18 al 27 dicembre prossimi con tantissimi eventi interessanti, musicali e non.

Un evento che vedrà protagonista, come sempre, la nostra infinita passione e la costante ricerca nel dare un vero senso etico ed estetico a ciò che facciamo, la grande responsabilità che sentiamo verso i nostri committenti, i nostri partner e, soprattutto, verso di Voi, il nostro caloroso e attento pubblico.

Un’edizione natalizia, dunque, ecco l’inedita opportunità generata da nuove prospettive stimolate dalla crisi! Essa, così come era stato per l’appassionante avventura newyorkese dello scorso anno (la cui seconda edizione è stata rimandata, causa pandemia, a maggio 2021) e vedrà nel ruolo di co-direttore artistico, il grande John Patitucci.

Tornado al cartellone estivo, ci piace in questa sede ribadire il fatto che per noi la “direzione artistica” è un’attività che va ben oltre la “semplice” scelta dei nomi da inserire in cartellone; la intendiamo, piuttosto, come attività volta a proporre ai nostri spettatori itinerari musicali, enogastronomici e culturali sempre più ricchi e affascinanti.

Entrando nel merito del programma, osserviamo che “…waiting for PJF”, che prenderà il via il 5 agosto e che caratterizzerà praticamente tutta l’estate calabrese, si sostanzierà, come di consueto, in un vero e proprio tour “coast to coast” tra il Mar Ionio e il Mar Tirreno, nel corso del quale saranno coinvolti anche affascinanti borghi dell’entroterra compresi nel territorio dei parchi nazionali della Sila e del Pollino.

Come sempre, di grandissima qualità il cartellone artistico, che prevede oltre 40 concerti (in gran parte gratuiti o con biglietto super popolare), con la partecipazione, accanto ai maggiori talenti calabresi, di alcuni ambasciatori del jazz e della musica italiana nel mondo (Gianluca Guidi, Giorgio Conte, Fabrizio Bosso, Daniele Scannapieco, Nino Buonocore, Beppe Voltarelli, Ada Montellanico, Matteo Bortone, Elio Coppola, ecc) e di stelle del panorama jazzistico internazionale (Eric Daniel, Joy Garrison, Gregory Hutchinson, Seamus Blake, Joyce Elaine Yuille, Jessee Davis, ecc), i cui concerti vantano i prestigiosi patrocini della Reale Ambasciata di Norvegia e del Consolato Generale degli USA.

Numerosi come sempre saranno, infine, gli eventi correlati: dalla mostra fotografica itinerante alla possibilità di effettuare visite guidate dei Beni culturali interessati dall’evento ed escursioni alla scoperta delle più belle località del territorio.

In attesa di avervi nostri graditi ospiti ai tanti concerti in giro per la Calabria, vi salutiamo rivolgendovi l’invito a starci vicino perché, in fondo, questo evento è anche vostro!

Noi, da parte nostra, vi promettiamo che continueremo a lavorare sodo e a sognare ancor di più per il suo futuro.

 A presto e buona Vita!

Sergio Gimigliano e Francesca Panebianco

 

PS: Last but not least, vorrei dedicare un affettuoso pensiero, grande come il mare, a una persona speciale che il 26 aprile scorso ci ha lasciati, ma solo fisicamente.

Un uomo visionario, che amava guardare al futuro e che ha dato un imprinting essenziale alla mia persona, alla nostra attività, al nostro modo di ideare, produrre e diffondere cultura.

Ciao Papà!

Sergio